DECRETO RISTORI – Oltre 100mila imprese escluse: Artigianato alimentare, Fotografi, Bus turistici, Lavanderie ed altre filiere

Scenaryo Cna Nazionale

Dal teso del Decreto Ristori risulta escluso tutto l’Artigianato della ristorazione: Pizzerie a taglio, Gastronomie, Rosticcerie, Piadinerie, Gelaterie, nonostante i vistosi cali di fatturato.


Nel lungo elenco degli esclusi vi sono anche Bus turistici, Tintolavenderie, Fotografi, ovvero le filiere toccate pesantemente da questa crisi.

CNA ha ribadito al Governo che tali attività devono essere assolutamente comprese negli indennizzi.
CNA confida che si tratti di una banale ma grave svista e che l’esecutivo porrà rimedio con tempestività (i Ministri dell’Economia e dello Sviluppo Economico possono estendere la platea dei beneficiari in qualsiasi momento).

Condividi